• Pubblicata il:
  • Autore: SANDRINO SEGA
  • Categoria: Racconti mature
  • Pubblicata il:
  • Autore: SANDRINO SEGA
  • Categoria: Racconti mature

IL CULO DI DIRCE – prima puntata -

Scrivo sul mio sito preferito per la prima e forse ultima volta. Quella sera ero appena tornato a casa dal lavoro, stanco, sudato ma arrapato. Mia moglie e i bambini erano fuori a far compere, quindi dopo una doccia ho preparato le cose per la mia sessione quotidiana di masturbazione. Dopo 12 anni di matrimonio, la mia vita sessuale consisteva in un pompino occasionale o una sega, e raramente in un vero rapporto sessuale. Mia moglie era ancora una discreta fica, ma ormai disdegnava il sesso. Al massimo una volta a settimana quando andava bene. Sapeva che non mi bastava, che mi masturbavo e frequentavo siti porno su Internet, ma non gliene fregava un cazzo, perchè questo distoglieva la mia pressione erotica da lei.
Io, a 41 anni, sarei stato ancora sessualmente più attivo, e anche il mio salsicciotto di 16 cm. era ancora vivace. Sentirlo duro nelle mie mani mi faceva sentire giovane, bello, e accendeva le più perverse fantasie erotiche.
Quella sera, mentre iniziavo a smanettarmi il cazzo e lo guardavo crescere, il porno video mostrava una donna anziana che non si faceva mai mancare la sua bella scopata giornaliera. Adoro il sesso anale (ma mia moglie no), e si trattava proprio di una situazione del genere. Il mio cazzo era duro e lo sentivo così bene tra le mie mani, immaginavo di essere io a fottere quel bel culone grosso e macchiato di venuzze blu, quando è squillato il telefono. Ho pensato: “'Fanculo... mia moglie sta tornando a casa prima del solito, ma con mia estrema sorpresa, invece era la vecchia vedova Dirce, nostra vicina di casa.
Ora, la signora ha 70 anni, 165 cm. di altezza per circa 65 chili, capelli tinti castani, con un bel corpo e un gran bel culo. Quando la vedevo camminare ancheggiando, mi eccitava. Era vedova da 5 anni e i suoi figli vivevano lontano, a Bolzano. L'ho sempre aiutata quando aveva bisogno di qualcosa, e a volte parlavamo pure di sesso in tono scherzoso. Se solo avesse saputo che volevo fotterla in quel suo bel culo!
Ho risposto al telefono:
- Ciao Dirce, cosa ti è successo?
- Oh smettila, sei sempre così gentile con questa povera vecchia...
- Ma quale vecchia! Se non fossi sposato....
- Adesso sei impegnato?
Se solo avesse saputo che stavo accarezzando il mio cazzo più velocemente perchè pensavo a lei.... 

CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!