Cognati stagionati

Chi dice che con l' età gli istinti e le voglie si capiscono? Chi lo dice sbaglia!!! Certo l'uomo non ha più il vigore dei 30 anni, la donna va in menopausa e spesso ha la vagina secca. Ma se si sa come prendere la vita, le sue soddisfazioni le si trovano
Vabbe' dopo questa digressione in difesa dei " vecchietti" eccomi qui a raccontare una storia vera, sognata ed immaginata innumerevoli volte,, e poi realmente ed accidentalmente capitatami
Ho 64 anni, da uno in pensione, sposato da 40 e sin sempre stato un libertino, se mi capitava l' occasione di farmi una scopata non me la facevo certo scappare
Mia moglie ha una sorella di 8 anni più grande di me, minuta ma con tutte le cose al posto giusto; cose che hanno sempre attirato la mia attenzione , ed in particolare la sua bocca: due labbra carnose che ti fanno sognare pompini
Periodicamente la vado ad accompagnare ed a riprendere al circolo degli anziani dove lei va a ballare per poi accompagnarla a casa, saluto,bacino sulla guancia e mentre si parla del più e del meno immagino il mio cazzo nella sua bocca, senza mai però un accenno da parte mia a queste fantasie
Settimana scorsa mentre la stavo accompagnando, e come il solito si parlava del più e del meno, e la mia mente si stava immaginando quel sogno segreto, lei mi disse:
- sei distratto? Ti parlo e non mi stai ascoltando!! A che pensi?
Ed io non so come ma me ne uscii senza rendermene conto con:
- pensavo ad un tuo pompino
Gelo!! Ed io non capivo il perché
La guardo e le chiedo cosa sia successo e lei:
- ma come? Hai appena detto che stavi pensando ad un mio pompino!!
Frenai di colpo basito... che cosa? - chiesi io
Lei ribadi quello che io avevo detto ad alta voce
Dovenni rosso in viso, almeno credo, e non sapevo cosa dire ...
possibile che lo abbia detto?
Fermati in posto tranquillo ora mi devi spiegare -disse lei
Riavviai la macchina completamente frastornato immaginando quale strigliata era incombente e mi diressi su una via rurale come le gambe che mi tentavano per la figuraccia, pronto ad ha sua sfuriata
Parcheggiato non osavo guardarla ed in silenzio aspettavo il suo rimbrotto, invece silenzio anche da parte sua
Finalmente presi coraggio e la guardai cercando le parole per scusarmi e giustificarmi, incominciai balbettante a dire qualcosa ma lei si mise a ridere ed allungò una mano sulla mia patta dei e disse
- vieni qua che sistemiamo la faccenda, non puoi andare a casa in queste condizioni
E cosi dicendo mi tiro fuori il cazzo che era barzotto e cominciò a massaggiarlo con tutta l' esperienza che aveva
Poi si allungò verso di me e cominciò a succhiarlo con vera maestria, passando dal peccato in punta e fino giù, per poi igoiarlo fino in fondo
Il mio cazzo reagì come da tempo non succedeva, divenne duro, voglioso di quella bocca che lo coccolava con grande maestria
Non dirai molto e le venni in bocca senza che lei ne perde una goccia, lecco' tutta la cappella per pulirlo ben bene, poi si alzo da quella posizione, si ricompose con una espressione di soddisfazione dipinta sul viso, e mi disse
- allora nonostante l 'età ancora riesco a farlo tirare agli uomini!!
E c 'era da rimandarlo?

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!